In attesa dei recuperi BSG, All Blacks e Domino in testa: tornano a vincere Vis e Longobarda.

10 Dicembre 2018 ,

ZEUS – DOMINO BET 1-4

Si apre con una sfida tutta energica l’8ª giornata del Brazuca, dove si sono sfidate la Domino Bet e gli Zeus. 
La partenza migliore è proprio degli Zeus, che a testa bassa con grinta e cuore mettono in difficoltà la Domino Bet che cerca di rendersi pericolosa solo con alcune giocate individuali. Ad inizio ripresa arriva il gol tanto atteso degli Zeus con un ottimo diagonale di Sepe. 
Gol che però serve come sveglia alla Domino: Rendina si carica la squadra sulle spalle e da bomber realizza una tripletta nel giro di pochi minuti. Chiude la gara Bascoccia: finisce 4-1. Man of the match, Rendina. 

BARI’ SAINT GERMAIN – HERTHA VERNELLO 5-2

Spettacolo inatteso quello tra Barì Saint Germain e Hertha Vernello nel match del mercoledì. 
Partenza fulminea degli uomini di Chiaradia: Maresca e Zennaro portano avanti l’Hertha Vernello. Il BSG, come spesso accaduto, ha alcuni momenti di black-out: la palla gira con difficoltà e le poche opportunità create arrivano a seguito di azioni solitarie di Romano o Tuccimei. 
Nel momento migliore del Vernello, quasi allo scadere del tempo arriva di testa il gol di D’Isa che riapre la gara. 
Ma la sostituzione che cambia la gara è l’uscita dai pali di Morini: un rigore trasformato, un gol di testa a coronamento di un’azione pazzesca, un gol di rapina e un destro micidiale sotto al sette. Quattro gol che cambiano faccia alla partita. Finale 5-2. 

WEST HAM – LONGOBARDA 0-3

Torna, finalmente a vincere e a sorridere la Longobarda, un mese dopo l’ultimo successo. Un inizio di stagione molto difficile per Fulvio e compagni che a causa di numerose assenze e infortuni, si è andato a modificare quel gruppo che tanto aveva fatto bene nella passata stagione. Fondamentale il rientro in mezzo al campo, a dettare tempi e geometrie, quello di Franchi che si porta a casa il premio di “migliore in campo”. 
Passo indietro per il West Ham: arriva la terza sconfitta del torneo, forse la meno “dolorosa” rispetto alle altre due ma che tiene gli uomini di Santonocito e Sergi ancora nella zona di metà classifica. 

VIS TRONCHIAMO – PARMA CALCIO 1913 5-2

Ecco di nuovo la Vis che conosciamo: dopo due sconfitte consecutive arrivano i 3 punti utilissimi per smuovere la classifica. 
Una gara da subito in discesa grazie al vantaggio di Naclerio dopo pochissimi minuti. Ma il Parma, seppur rimaneggiato, non è squadra che molla facilmente. I crociati reagiscono cercando la rete sopratutto con tiri dalla distanza. Di Martella con una doppietta e Angelici su calcio piazzato le altre reti. Per il Parma, Mariani e Burro. Finisce 5-2.

Shares